23 dicembre 2006

TU MI TURBI, TI MASTURBI? (di Capozzi e di PhagOff - Roma 2006)


Ovvero: travolti da un insolito seghino, in una notte di mezzo inverno, all'ombra di un elettrico delirio ursino.

 
E Caina non sbaglia un’uscita, anzi riesce nella fantastica impresa di racchiudere più succosi eventi in una sol serata. Si comincia alle 19.30, armati di macchina fotografica, e meraviglie delle meraviglie zia Caina se fatta il cellulare nuovo, quello che fa le foto, i video, manda gli MMS, gli SMS, gli MSM, gli M&M's, ha no quelli so i cioccolati …

TEORIE E TECNICHE DI MASTURBAZIONE RAZIONALE
 
Si vabbè, però dicevamo che si comincia alle 19.30. Caina è chiamata a presenziare ed eventualmente intervenire al dibattito in occasione dell’uscita del nuovo libro di Michele Capozzi (ve lo ricordate, abbiam fatto un fantasmagorico artico su di lui, quello che vive a New York nella sua barca sul fiume Hudson…no non è Remì…seppur la canzoncina “dolce Remì metti la mano qui…”). Vabbè il titolo è DE MASTURBAZIONE ...

Si si, non c’è niente da ridere! Trattasi di una raccolta semi-serissima sul tema della masturbazione: citazioni colte, foto ammiccanti, fumetti stimolanti, insomma tutto ciò che si dovrebbe sapere sull’arte dell’amour solitaire.Lo stesso autore si cimenta in sofisticate interpretazioni di onanismo applicato, come la foto seguente ben testimonia ...

Al dibattito volti noti e meno noti. E fra gli ospiti, più o meno esibizionisti, si aggirava la telecamera invasata delle IENE ( li conoscete no? Quelli di quel laido programma … dai su è un complimento), pertanto qua si rischia l’apparizione televisiva.

E gli è andata anche fin troppo bene: chi glielo doveva dire d’incappare nella PEGGIO GIOVENTU’ romana? Feticisti incalliti e intellettuali, lesbiche separatiste, pedo-latenti e no, contesse che non son più le stesse, padri ottuagenari col vizietto della sega, artisti falliti, giornalisti a casa propria, pornologhi impazziti (Capozzi scherziamo tu lo sai noi ti amiamo). 

Insomma un circo Barnum che manco Moira Orfei, un fotogramma untuoso e vizioso lascivamente sfuggito al miglior incubo di David Lynch, per posarsi e adagiarsi alla MONDO BIZZARRO GALLERY. Aaaahhhhh se ci fosse stato un nano … veloce di mano!
La telecamera sembra non credere ai suoi occhi e alle sue orecchie: si narra di uova al tegamino, di liquidi oleosi adatti per tutti gli usi, di giovani precocemente iniziati da una decadente nobiltà, di leggende su bordelli per donne, di prostitute schizzinose, di uova che fanno miracoli, e di galline cinesi….ah si, si è parlato anche del libro … MOLTO BELLO! 

La serata inesorabilmente finisce nel migliore dei modi: relegati in un sottoscantinato di un infimo ristorante cinese, dove tra involtini primavera che arrivano in inverno, e rancidi spaghetti di soia, il Capozzi spumeggiante brinda insieme alla sua fedele crew, augurando a tutti un BIANCO e CREMOSO … Natale! ;-)

Allora Capy, non ci resta che aspettare frementi e speranzosi l’uscita del tuo film PORNOLOGY NEW YORK. 
Ti lasciamo con un languidissimo porno abbraccio: grazie Capy del libro, della dedica, ma soprattutto per essere sempre L’UNICO PORNO POSSIBILE! 

LABORATORIO DI MASTURBAZIONE APPLICATA

La magica CAINA’S NIGHT continua. Trasportati su una nuvola di polvere di stelle ci materializziamo al Metaverso, in quel di Testaccio. Ivi si svolgerà la serata AMOREUX SOLITAIRES: il giusto sbocco al tema del giorno!
Qua c’è un individuo che si aggira nei club romani, nelle notti di luna piena, che riesce a far ballare, al ritmo di frizzanti synth, sia la scalpitante new generation che la storica vecchia guardia, trasformando le tenebre in estasi sintetica e visionaria.  Il suo nome è Warbear, il suo strumento è il PHAG OFF, il suo credo è l’elettronica, la sua fede è QUEER!

Sabato la serata ci regala KAP BAMBINO: direttamente dalla Francia un’elettrica e incazzata, ballerina scatenata.





Caina ha la Bibbia di Capozzi con se, ha studiato è preparata, sa tutto e di più, e si butta in pista col libro aperto, balla, ancheggia, sgomita, va giù di testa, si inebria di luci, suoni, colori… CAPYYYY DOVE SEIIIIII, QUESTO ERA IL TUO DELIRIO!!!!!!



E allora grazie anche te Warbear, grazie per L’ UNICA DISCO POSSIBILE. Che la tua sacra barba possa riscaldare sempre i nostri avidi cuori.

Caina per quest’anno vi saluta: AUGURI AUGURI AUGURI AUGURI, soprattutto ai weird, ai borderline, ai disadattati, agli asociali, ai bizzarri, ai pornologhi, ai frustati, agli incazzati e a chi se la sciala e tira a campà … nonostante tutto.

0 commenti ricevuti:

Posta un commento