19 dicembre 2017

Libro Rotto (Luca Buoncristiano - 2017)



“Joe Rotto inizia dentro ognuno di noi” sostiene lo scrittore Sandro Veronesi nella prefazione del Libro Rotto di Luca Buoncristiano, e non possiamo che non essere d’accordo. Davvero.



Noi di Caina, il signor Joe Rotto lo seguiamo da tempo. Nato più di dieci anni fa e fino ad oggi esistito come estemporanea apparizione, soprattutto nel mondo del cyberspazio, Joe Rotto ora prende finalmente corpo nelle 260 pagine di questo nuovissimo romanzo, edito dall'editore indipendente El Doctor Sax Beat & Books di Gabriele Nero con base a Valencia. E noi siamo davvero orgogliosi di potervene parlare.


Ma chi è Joe Rotto, direte voi? Rotto è lo spacciatore per eccellenza. “Il mondo è fatto di dipendenze ed io sono qui per questo” è la sua battuta che al meglio sintetizza la sua essenza malefica. Non c‘è vizio che il nostro, o mostro, non sappia soddisfare. E' l’archetipo del più cattivo dei salesmen, uno spacciatore di peccati che vende di tutto: armi, droghe, esplosivi, cadillac e cacciabombardieri. I suoi clienti vanno dai più miserabili alle più famose celebrities d’America. Dai controversi appetiti sessuali di Michael Jackson alle dipendenze di Charlie Brown, passando per un campionario umano tanto grottescamente mostruoso quanto così banalmente reale.


Lo stile è fresco, semplice, scorrevole, rimanda chiaramente agli scrittori della controcultura americana (William S. Burroughs, Hunter S. Thompson), ma allo stesso tempo l’autore s’inventa anche una lingua tutta sua, fatta di giochi di parole e scardinamento dei modi del parlare comune. E ci si diverte davvero.

Il volume inoltre tritura gli ultimi cinquanta anni di cultura pop e dello spettacolo, per restituirlo in modo tale che si amalgami, anzi, contribuisca a creare una realtà sottilmente distopica ma estremamente credibile. Il tutto però senza incorrere nelle facili citazioni o nell'abuso di tanti personaggi ed elementi e associazioni di pensieri appartenenti alla cultura di massa, usati solo per ostentare le proprie conoscenze o risultare accattivante per il lettore. Tutto va via liscio, come un sottile ago nelle vene.


Le citazioni (cinematografiche, musicali, letterarie) indubbiamente sono presenti, ma abilmente incastrate nel testo come un gioco di scatole cinesi. Il libro ha poi lo straordinario pregio di non lasciare mai il lettore in balia della noia. Scorre velocissimo in un precipitare degli eventi fino ad una inaspettata esplosione finale di lirismo.

"Ci sono storie che non si possono raccontare, per questo le ho scritte" ci comunica sagacemente l'autore. A noi il privilegio di poterle leggere.



Il volume lo acquistate su Amazon al seguente link: http://amzn.to/2AV4ijj

0 commenti ricevuti:

Posta un commento